Primo Piano
Staminali in difesa del cervello

Individuato il meccanismo molecolare in grado di bloccare la crescita del glioblastoma, la neoplasia più maligna del sistema nervoso centrale.

Un team di ricercatori degli Istituti di chimica biomolecolare e cibernetica del Cnr, Max Delbruck Institute di Berlino e Ludwig Maximilians University of Monaco di Baviera, ha rivelato come nei ‘giovani’ le cellule staminali nervose inducano la morte di quelle tumorali.

Lo studio, che apre prospettive terapeutiche, è stato pubblicato su Nature Medicine.

“Il cervello più ‘giovane’ riesce a proteggersi dalla minaccia dei tumori grazie a una serie di strategie messe in atto dalle cellule staminali nervose”, spiega Vincenzo Di Marzo dell’Icb-Cnr, coordinatore del Gruppo.

“Queste, infatti, riescono a migrare verso le cellule tumorali di glioblastoma multiforme e a produrre specifici mediatori lipidici, gli endovanilloidi, in grado di indurre la morte programmata o apoptosi attivando i recettori dei vanilloidi, chiamati TRPV1, presenti in grandi quantità sulla superficie delle cellule tumorali”.

Archivio Tematico

Argomenti

Utility

Programmi

Link Utili